LA NUOVA IMU 2020

TASSA UNICA SULLA CASA

(pagina in fase di aggiornamento)

 

 

LA NUOVA IMU 2020 , TASSA UNICA SULLA CASA, E L'ABROGAZIONE DELLA TASI

Legge 27 dicembre 2019, n. 160 Art. 1, comma 738

A decorrere dall'anno 2020, l'imposta unica comunale (IUC)  di cui all'articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è abolita, ad eccezione delle disposizioni relative alla tassa sui rifiuti (TARI). 

***ATTENZIONE***   LA TASI DAL 01/01/2020 E' STATA ABROGATA E PERTANTO NON DEVONO ESSERE UTILIZZATI I CODICI TRIBUTO TASI.

 

La nuova IMU 2020 è disciplinata dalle disposizioni di cui all'art. 1, commi 739 - 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160.

 

Differimento del termine per l'approvazione delle aliquote e del regolamento 2020 (comma 779)

Per l'anno 2020 i Comuni (in deroga all'articolo 1, comma 169, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, all'articolo 53, comma 16, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, e all'articolo 172, comma 1, lettera c), del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267) possono approvare le delibere concernenti le aliquote e il regolamento dell'imposta oltre il termine di approvazione del bilancio di previsione per gli anni 2020-2022 e comunque non oltre il 30 giugno 2020.

Dette deliberazioni, anche se approvate successivamente all'inizio dell'esercizio, purchè entro il termine innanzi indicato, hanno effetto dal 1° gennaio dell'anno 2020.

 

Versamenti (comma 762)

In deroga all'articolo 52 del decreto legislativo n. 446 del 1997, i soggetti passivi effettuano il versamento dell'imposta dovuta al Comune per l'anno in corso in 2 rate, scadenti la prima il 16 giugno e la seconda il 16 dicembre.

Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell'imposta complessivamente dovuta in un'unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno. Il versamento della prima rata è pari all'imposta dovuta per il primo semestre applicando l'aliquota e la detrazione dei 12 mesi dell'anno precedente. In sede di prima applicazione dell'imposta, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019.

 

Per aiutare il contribuente si allegano:

Informativa IMU 2019

Informativa TASI 2019

 

Il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta dell'intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote che saranno deliberate dal Comune per l'anno 2020.
 

 

CALCOLO E PAGAMENTO IMU

 

Per il calcolo dell'IMU si devono utilizzare i Codici tributo  e Codice Comune effettuando il pagamento con modello F24, disponibile presso qualsiasi Ufficio Postale o Sportello Bancario (l'utilizzo è completamente gratuito). Per il modello consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate:


 

Modello "F24 Semplificato" - Pdf

 

Istruzioni per la compilazione F24

 

 

E' possibile pagare:

 

1) con Modello F24 presso:

 

-  uffici postali (senza commissioni, in contanti o secondo accordi con il proprio istituto)

-  banche

-  tabaccherie convenzionate con Banca ITB (senza commissioni).

 

L'F24 deve essere presentato ESCLUSIVAMENTE PER VIA TELEMATICA sul sito internet wwwagenziaentrate.gov.it nei seguenti casi:

 

-  quando il soggetto che deve pagare l'IMU è titolare di Partita IVA;

- quando devono essere effettuate delle compensazioni. La procedura on-line è obbligatoria sia nel caso che, per effetto delle compensazioni, il saldo finale dell'F24 sia pari a zero, sia nel caso in cui sia rimasto un importo da pagare;

 

2) con bollettino di conto corrente postale specifico per l'IMU (spese di commissione, in contanti o secondo accordi con il proprio istituto).

 

Il modello F24 semplificato in versione cartacea è disponibile presso banche e uffici postali, mentre in formato elettronico è disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

 

  

 

 

PAGAMENTO IMU DALL'ESTERO (compreso  AIRE)

 

 

Per i contribuenti non residenti il versamento può essere effettuato tramite il servizio telematico Internet.

A tal fine è  necessario essere titolari di un codice PIN e di un conto corrente presso una delle banche convenzionate con l'Agenzia delle Entrate, il cui elenco aggiornato è disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it, o presso le Poste Italiane S.P.A

Nel caso in cui non sia possibile utilizzare il modello F24, il contribuente può utilizzare la seguente modalità:

 

1. per la quota spettante al Comune, il contribuente deve effettuare un bonifico sul conto del Comune (codice BIC  UNCRITM1353) utilizzando il codice IBAN IT97B0200836330000100932836

 

2. per la quota riservata alla Stato, il contribuente deve effettuare un bonifico a favore della Banca d'Italia (codice BIC  BITAITRRENT) utilizzando il codice IBAN IT02G0100003245348006108000

 

Come causale del versamento devono essere indicati:

 

  •  codice fiscale o la Partita IVA del contribuente o, in mancanza il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza (se posseduto) 
  • la sigla IMU, il nome del Comune di Spinea, i codici tributo (sotto riportati) 
  • l'anno di riferimento (2020) 
  • l'indicazione acconto, in sede di prima applicazione dell'imposta, in quanto la rata di saldo, a conguaglio dell'imposta dovuta per l'intero anno è effettuata sulla base delle aliquote che saranno deliberate dal Comune per l'anno 2020.

 

La copia della ricevuta del bonifico (per entrambe le operazioni - acconto e saldo ) deve essere inoltrata al Comune per posta elettronica a tributi@comune.spinea.ve.it

 

 

 

 

Codici Tributo F24

 

 Si riportano quindi i codici Tributo IMU per la compilazione del modello F24:

- 3912   QUOTA COMUNE -  IMU ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE PER CATEGORIE CATASTALI A/1-A/8-A/9

- 3914   QUOTA COMUNE -  IMU PER I TERRENI

- 3916   QUOTA COMUNE - IMU PER LE AREE FABBRICABILI

- 3918   QUOTA COMUNE - IMU PER GLI ALTRI FABBRICATI ESCLUSI I FABBRICATI AD USO PRODUTTIVO CLASSIFICATI NEL GRUPPO CATASTALE D

- 3930   QUOTA COMUNE - IMU PER GLI IMMOBILI AD USO PRODUTTIVO CLASSIFICATI NEL GRUPPO CATASTALE D

- 3925   QUOTA STATO   - IMU PER GLI IMMOBILI  AD USO PRODUTTIVO CLASSIFICATI NEL GRUPPO CATASTALE D

 

CODICE CATASTALE del Comune di Spinea:  I908  (I come Imola)

 

***ATTENZIONE***:  LA TASI DAL 01/01/2020 E' STATA ABROGATA E PERTANTO NON DEVONO ESSERE UTILIZZATI I CODICI TRIBUTO TASI

 

 

 

CALCOLO IMU 2020

Il CALCOLO IMU 2020,  disponibile,  nella sezione delle Imposte Comunali "IMU on line", permette di determinare l'importo da versare dell'IMU,  di compilare, generare e stampare i modelli F24 per il pagamento delle rate previste con i nuovi codici tributo.

 

 

 

ABOLIZIONE DELLA DISTRIBUZIONE CARTACEA DELLA MODULISTICA DICHIARATIVA DELLE PERSONE FISICHE

 

L' Agenzia delle Entrate informa che, ai sensi dell'articolo 3, comma 3-bis, del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito, con modificazioni, dalla legge 28 giugno 2019, n. 58, dalla prossima campagna dichiarativa 2020 non provvederà più alla stampa e alla distribuzione dei modelli 730 e Redditi PF (fascicoli 1 e 2).

 

Pertanto non sarà più possibile ritirare gratuitamente presso gli uffici comunali i modelli in formato cartaceo per la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche.