ISCRIZIONE SCHEDARIO DELLA POPOLAZIONE TEMPORANEA

PREMESSA

Possono richiedere l'iscrizione nello schedario della popolazione temporanea i cittadini che dimorano nel Comune di Spinea e non si trovano ancora in condizione di stabilirvi la residenza per qualsiasi motivo.

Per dimora si intende la permanenza in un luogo per un certo periodo di tempo (esempio: motivi di studio, lavoro, salute, famiglia).

L'iscrizione viene effettuata su domanda dell'interessato o d'ufficio ed è concessa dopo i necessari accertamenti; non prevede il rilascio di certificazione; può essere richiesta anche per gli eventuali componenti del proprio nucleo familiare.

 

Una volta perfezionata l'iscrizione viene comunicata al Comune di residenza che ne dovrà tenere conto per eventuali certificazioni, viene inoltre comunicata al cittadino la conclusione del procedimento. La decorrenza dell'iscrizione è retrodatata alla dichiarazione presentata dal cittadino.

 

Periodicamente, almeno una volta all'anno, l'anagrafe procede alla revisione dello schedario dell'anagrafe temporanea al fine di verificare i presupposti per l'iscrizione anagrafica o procedere alla cancellazione dallo schedario della popolazione temporanea.

 

I cittadini, residenti in altro Comune italiano ed iscritti nello schedario della popolazione temporanea del Comune di Spinea, NON possono richiedere certificati se non quello che attesta l'iscrizione allo schedario della popolazione temporanea, ma possono chiedere la carta di identità che viene rilasciata previo nulla osta del Comune di residenza.

 

Normativa di riferimento

D.P.R. n. 223 del 30 maggio 1989, in particolare art. 32

Decreto legislativo n. 30 del 6 febbraio 2007 e successive modificazioni

 

CHI PUO' RICHIEDERE L'ISCRIZIONE e REQUISITI

 

L'iscrizione nello schedario della popolazione temporanea può essere richiesta da:

  • cittadini italiani residenti in altro Comune italiano, che dimorino da almeno 4 mesi;

  • cittadini di stato terzo (non appartenenti all'Unione europea), residenti all'estero o in altro Comune italiano, che dimorino da almeno 4 mesi;

  • cittadini dell'Unione europea, residenti all'estero o in altro Comune italiano, che dimorino da almeno 3 mesi (Decr. Lgsl. 30/2007).

 

 

COME PRESENTARE LA DOMANDA

 

La domanda, con tutta la documentazione da allegare a seconda del caso, può essere presentata personalmente allo Sportello durante l'orario di apertura selezionando il tasto tagliacode "Residenze" oppure può essere inviata per email o PEC al seguente indirizzo protocollo.comune.spinea.ve@pecveneto.it

 

Cittadini italiani

  • istanza di iscrizione (vedi modello)

  • documento di riconoscimento

  • codice fiscale

  • documentazione relativa al domicilio, sia in relazione alle motivazioni della presenza temporane (se studenti o lavoratori) che in relazione alla detenzione dell'immobile (in assenza di titolo di detenzione dell'immobile vedi modello di autodichiarazione)

 

Cittadini di stato terzo

  • istanza di iscrizione (vedi modello)

  • passaporto in corso di validità

  • permesso di soggiorno in corso di validità

  • codice fiscale (se in possesso)

  • documentazione relativa al domicilio, sia in relazione alle motivazioni della presenza temporane (se studenti o lavoratori) che in relazione alla detenzione dell'immobile (in assenza di titolo di detenzione dell'immobile vedi modello di autodichiarazione)

 

Cittadini dell'Unione Europea (lavoratori stagionali, studenti universitari, ricercatori ecc.)

  • istanza di iscrizione (vedi modello)

  • documento di riconoscimento

  • tessera sanitaria europea (TEAM)

  • codice fiscale (se in possesso)

  • contratto di lavoro stagionale, dichiarazione Università' relativa all'attività di studio o di ricerca