Carta di identità elettronica

La carta d’identità può essere richiesta esclusivamente se il precedente documento è in scadenza (ovvero a decorrere dal 180° giorno precedente la scadenza), scaduto, smarrito, rubato o deteriorato; non deve invece essere richiesta a seguito di cambio indirizzo o residenza.

Il costo della Carta d’identità elettronica è di euro 22,00 da pagare preferibilmente con bancomat-POS (di cui euro 16,79 corrispettivo per spese di emissione sostenute dal Ministero dell’Interno e euro 5,21 di diritti fissi e di segreteria comunali).

Il documento viene spedito dal Poligrafico dello Stato all’indirizzo indicato dall’interessato entro sei giorni lavorativi dalla richiesta.

Attualmente la carta d’identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini non residenti a Spinea o italiani iscritti all’Anagrafe degli italiani Residenti all’Estero (AIRE) per i quali può essere emesso esclusivamente il formato cartaceo.

 

Modalità di richiesta:

La carta d’identità elettronica può essere richiesta presso l'Ufficio relazioni con il Pubblico, previo appuntamento, da fissare di persona, nei giorni e negli orari di apertura dello Sportello oppure telefonicamente al numero verde 800.001.822, attivo dalle ore 8.00 alle 14.00, martedì e giovedì anche dalle ore 14.30 alle 18.00.

 

Carta d’identità cartacea: casi eccezionali

La carta d’identità viene rilasciata nel formato cartaceo nei seguenti casi:
- Cittadini italiani iscritti all’A.I.R.E. (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero);
- Cittadini non deambulanti o con gravi patologie documentate;
- Cittadini residenti a Spinea nei casi di motivata e documentata urgenza:

  1.   Viaggio imminente
  2.   Motivi di salute (visite di invalidità, ricovero ospedaliero, ecc...)
  3.   Partecipazione ad esami, concorsi, gare pubbliche
  4.   Motivi elettorali

In questi casi dovranno essere esibite due fotografie uguali conformi agli standard ICAO e corrispondenti all’aspetto (oltre alla documentazione indicata nei paragrafi precedenti).

 

Donazione di organi e tessuti

All’atto della richiesta di emissione della Carta d’identità Elettronica, il cittadino può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Tale scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute che permetterà ai medici del Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà. Si potrà cambiare decisione in qualsiasi momento, recandosi presso la propria ASL.

 

Per maggiori informazioni consultare le pagine web:
http://www.donalavita.net/
http://www.trapianti.salute.gov.it