Emergenza Coronavirus

E' fondamentale attenersi a tutte le indicazioni dettate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero della Salute e dalla Regione Veneto oltre che alle regole suggerite dal buon senso.
Si raccomanda a tutta la popolazione:
  

 

  • di rispettare, fra persone, la distanza di un metro; 
  • di evitare assembramenti;
  • di usare la mascherina 

 per la tutela propria e degli altri, soprattutto delle persone anziane e più fragili. 

 

Siti web per la consultazione delle fonti di informazione ufficiali

 

 

 

 

 

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 622 del 19 maggio 2020 - Misure per il sostegno al pagamento all'affitto per l'abitazione di residenza per le famiglie in difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria in corso.

 

DGR n. 622 del 19 maggio 2020

DGR n. 622_2020_ Allegato A 

DGR n. 622_2020_ Allegato B

 

 

 

APERTURA MERCATI SETTIMANALI

 

Mercoledì 20 maggio 2020 al Villaggio dei Fiori e Sabato 23 Maggio 2020 in Piazza Fermi  è prevista la riapertura dei Mercati Settimanali.

La riapertura avviene nel rispetto delle disposizioni adottate in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da virus COVID – 19 attualmente vigenti e con espresso richiamo al D.L. n. 33 del 16 Maggio 2020 in combinato disposto con l’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale del Veneto n. 48 del 17 Maggio 2020.

Al fine di consentire a tutti gli operatori di poter pianificare la propria attività commerciale sono state adottate alcune misure, così come indicato nelle Linee guida allegate.

Le misure adottate hanno resa necessaria, sino a diverse disposizioni, la ricollocazione di numerosi posteggi, così come illustrato nelle planimetrie allegate.

 

 

BUONI SPESA

L'iniziativa è rivolta ai cittadini in grave difficoltà economica a seguito dell'emergenza COVID-19.
I BUONI SPESA saranno utilizzabili per acquistare generi alimentari presso gli esercenti che hanno aderito a questa misura di solidarietà alimentare, il cui elenco viene pubblicato e tenuto aggiornato sul sito istituzionale. L'Istanza va presentata esclusivamente con il modello di autodichiarazione di seguito allegato e, per essere valida, dovrà essere sottoscritta e accompagnata da copia del documento d'identità.
L'istanza va inviata via e-mail all'indirizzo: urp@comune.spinea.ve.it<mailto:urp@comune.spinea.ve.it> oppure protocollo.comune.spinea@pecveneto.it<mailto:protocollo.comune.spinea@pecveneto.it>
Per ogni informazione si prega di prendere contatti attraverso e-mail servizi.sociali@comune.spinea.ve.it<mailto:servizi.sociali@comune.spinea.ve.it> o telefonando al n. 041/5071107 oppure 041/5071128 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

 

DATI EROGAZIONE BUONI SPESA AGGIORNATO A 7 MAGGIO 2020

 Il Comune ha erogato 1852 buoni spesa a un totalem di 286 famiglie per un valore di 92.600 euro.

Invitiamo i cittadini che vogliono fare domande a inoltrare il modulo via mail a urp@comune.spinea.ve.it. Per ogni chiarimento chiamare 041 5071107/128 lu-ve h. 9.30 - 12.30

 

Misure del decreto legge "CuraItalia" (decreto legge 17 marzo 2020, n.18)

 

Documenti di riconoscimento La validità "ad ogni effetto" dei documenti di riconoscimento e di identità (carta di identità cartacea ed elettronica) scaduti o in scadenza successivamente al 17 marzo 2020 è prorogata per tutti al 31 agosto 2020. Ai fini dell'espatrio, la validità del documento resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento stesso.

 

Sospensione dei procedimenti Tutti i procedimenti in essere al 23 febbraio, iniziati e non ancora conclusi, nonché i procedimenti amministrativi avviati dopo il 23 febbraio e non ancora terminati, sono sospesi per effetto del DL 18/2020 per un periodo di 52 giorni. L’art. 103 del DL 18/2020 ha stabilito che "ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi", pendenti al 23 febbraio 2020, o iniziati successivamente a tale data, non si tenga conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020. Tale “periodo di sospensione” si applica sia allo svolgimento dei procedimenti avviati su "istanza di parte", che ai procedimenti avviati "d'ufficio" da questa amministrazione. Esempio: per concludere un ordinario procedimento della durata di trenta giorni, che al 23 febbraio scorso fosse giunto al giorno 5 (al termine mancavano 25 giorni), per effetto della sospensione, l’ente dispone di 52 + 25 = 77 giorni. Inoltre, ai sensi dell'art. 2 comma 1 della legge 241/1990, i termini per la conclusione del procedimento possono essere ulteriormente sospesi dall'ufficio, per una sola volta e per un periodo non superiore a trenta giorni, per acquisire informazioni o certificazioni relative a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell'amministrazione stessa o non direttamente acquisibili presso altre pubbliche amministrazioni.

 

Titoli abilitativi La validità di certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati è prorogata. Se questi provvedimenti hanno una scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 15 aprile 2020, conservano tutti la loro validità fino al 15 giugno 2020. La nuova scadenza di tali provvedimenti, quindi, diventa il 15 giugno (sia per quelli con scadenza 31 gennaio, che per quelli in scadenza dal 15 aprile, che per quelli in scadenza nel periodo intermedio).

 

 

Servizi per gli anziani

  • CONTATTO TELEFONICO SETTIMANALE Tutti gli iscritti al Centro Anziani, Centro El Filò e Caffè Memoria verranno contattati ogni settimana da personale specializzato dei Centri (psicologo, educatore professionale e operatore socio-sanitario) per rilevare situazioni di estremo bisogno eventualmente da segnalare ai Servizi Sociali. 
  • CONSEGNA DELLA SPESA E DEI FARMACI A DOMICILIO Viene istituito un servizio di consegna dei farmaci o dellaSi istituisce un servizio di consegna dei farmaci o della spesa a domicilio, rivolta a persone anziane over 75 anni che siano prive di rete familiare o di altre risorse attivabili.
    La raccolta della domanda avverrà telefonicamente ai numeri 041 5071107 o 041 5071128 da parte dello Sportello di Segretariato nei seguenti giorni ed orari:
    Martedì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30
    Giovedì dalle 15.00 alle 16.30
    La domanda verrà valutata in base allo stato di necessità della persona (isolamento, mancanza di rete familiare e parentale.

 

 

Uffici postali

POSTE ITALIANE avvisa che le raccomandate vengono messe in cassetta i termini per il ritiro sono di ben 60 giorni.

Il recapito di invii raccomandati, assicurati e le notifiche a mezzo posta ex legge 890/82 (atti giudiziari e multe) sull’intero territorio nazionale è effettuato, previo accertamento della presenza del destinatario o di persona abilitata al ritiro, tramite immissione dell’invio nella cassetta domiciliare o in altro luogo presso il medesimo indirizzo indicato contestualmente dal destinatario o dalla persona abilitata al ritiro. La firma è apposta dall’operatore postale sui documenti di consegna, in cui è attestata anche la suddetta modalità di recapito. (Ai sensi dell’art.108 del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (cd. “Cura Italia”), Gli invii in contrassegno o con consegna a mani proprie saranno depositati direttamente presso l’Ufficio Postale, previo rilascio dell’avviso di giacenza. I termini di giacenza saranno estesi per gli invii raccomandati e assicurati e passano da 30 a 60 giorni. Infine, i servizi PosteInteractive e PostaTarget sono momentaneamente sospesi.